martedì 3 novembre 2015

Soko G-4 Super Galeb : Forte come la roccia


Il SOKO G-4 Super Galeb (super gabbiano in croato), è un monomotore a getto da addestramento avanzato progettato dall'azienda ex-jugoslava SOKO e prodotto in collaborazione con la Lola Utva.
Impiegato anche come aereo da attacco leggero, il Super Galeb compì il suo primo volo il 17 luglio 1978 ed entrò in produzione nel 1982. Era il velivolo designato per rimpiazzare il G-2 Galeb ed il Lockheed T-33 nell'aeronautica jugoslava. All'inizio degli anni novanta, il G-4 si presentò come uno dei contendenti alla vittoria nel programma JPATS (Joint Primary Aircraft Training System), che avrebbe dotato l'USAF di un nuovo addestratore avanzato per gli equipaggi destinati alle linee di volo più rinomate, costituite da Falcon ed Eagle. Particolarmente caldeggiato dai collaudatori statunitensi che lo pilotarono, dovette soccombere alla vittoria del suo diretto avversario, proposto dalla joint-venture Raytheon/Pilatus, il T-6 Texan II.

 Il G-4 Super Galeb, si presenta come un aereo da addestramento monogetto con capacità di attacco al suolo. È propulso da un turbogetto Rolls-Royce/Bristol Siddeley Viper Mk 632-46, accreditato di 17.79 kN; la suite avionica si compone di strumenti di navigazione e comunicazione standard, asserviti da un radar di tiro Ferranti ISIS D-282 e da un RWR (Radar Warning Receiver) Iskra SD-1. C'è, inoltre, la possibilità di equipaggiare il G-4 con un pod da ricognizione, costituito da fotocamere ed uno scanner ad infrarossi. Non è provvisto di sonda per rifornimento in volo.

Il Super Galeb partecipò a varie missioni della Guerra di Bosnia e furono tre, in totale, gli esemplari abbattuti di G-4, con matricole N.23603, N.23631, N.23734 pilotati rispettivamente dagli ufficiali Sarvas, Djerfi e Novakovic; tutti eiettatisi in tempo. Episodio degno di nota, fu quello che coinvolse il velivolo N.23733. Esso venne danneggiato in un sorvolo su Licki Ribnik da un missile Stinger appartenente alle forze croate, ma riuscì ad atterrare in sicurezza presso l'aeroporto di Udbina nonostante il distaccamento della coda. Suddetta componente del velivolo è ora conservata nel Museo dell'aeronautica di Belgrado mentre la cellula è ancora in servizio nell'aeronautica serba, esempio della sua robustezza strutturale fondamentale in teatri ostili.

Durante la Guerra del Kosovo, il G-4 venne utilizzato per attaccare le postazioni a terra dell'Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UÇK), volando a bassissima quota e senza contare alcuna perdita. Tuttavia, ben sette Super Galeb della pattuglia acrobatica Letece zvezde sono andati persi a causa di un'esplosione in un tunnel sotterraneo, adibito ad hangar, sulla base aerea di Golubovci causa il malfunzionamento di un missile su di un aereo in sosta.

Un Super Galeb con diverse armi che può trasportare

Un Super Galeb in fase di atterraggio

                                   
Profilo laterale del Super Galeb

Super Galeb appartenenti alla pattuglia acrobatica Letece zvezde



Nessun commento :

Posta un commento