domenica 24 gennaio 2016

XTR Pepo Pantah 600 TL Bol D'or : Il viagra dei motociclisti



Presso l'EICMA di Milano del 2015 la XTR Pepo ha voluto dimostrare che a volte le Cafè Racer sono meglio del viagra per i motociclisti.
O almeno, a me mi è venuta in inaspettata durezza al cambio manuale dopo aver visto la loro Pantah 600 TL Bol D'or. Basata sulla Ducati Pantah 600 TL, la Bol D'or presenta un telaio modificato per accogliere una sospensione posteriore di tipo cantilever con un mono YSS. All’ anteriore una solida forcella di una Monster S4 RS con pinze Brembo di tipo radiale. Oltre alla forcella dalla Monster sono stati “presi in prestito” anche i cerchi mentre da una 1098 si è “prelevato” pompe radiali per leve freno e frizione.

Se vi state chiedendo che motore fa rombare questa desmo italo-spagnola la risposta è 900 SS del 1992 con qualche ritocchino come ad esempio teste riviste, compressione aumentata, frizione anti-saltellamento e alternatore racing, senza contare dei bei carburatori Dell’Orto da 40.La linea si commenta da sola: un mix di compattezza e aggressività racing con grandi richiami alle linee vintage delle gare endurance del passato. Il doppio proiettore anteriore giallo (di XTR) e il piccolo faro posteriore di provenienza Montesa ne sono un esempio; allo stesso modo la livrea Ducati NCR Hailwood del serbatoio amplifica quella bella sensazione di fascino vintage insieme ad un dinamismo moderno.

Ma vogliamo parlare dello splendido impianto di scarico con terminali a tromboncino? Non c’è che dire Pepo ci sa sempre fare, le sue moto lasciano sempre senza fiato.

Sezione frontale della Bol D'or

Sezione frontale della Bol D'Or

Sezione laterale della Bol D'or

Dettaglio del propulsore della Bol D'or

Immagini tratte da InSella.it


Nessun commento :

Posta un commento