mercoledì 6 aprile 2016

Alpine A460 : Avvicinandosi al vertice



Ci fu un periodo in cui l'Alpine giocava da pari a pari nelle gare endurance con marchi blasonati come Ferrari e Porsche.
Dal 2013 la casa francese sta piano piano tentando di tornare agli antichi fasti r negli ultimi giorni è stata predentata la nuova A460 che sarà iscritta al WEC 2016 nella classe LMP2 in sostituzione della precedente 450b.

La vettura sfrutta la nuova regolamentazione che permette la costruzione di auto ad abitacolo chiuso per migliorare l'aerodinamicità e proteggere meglio il pilota in caso di impatto. Era dal 1969 che l'Alpine non costruiva una vettura simile, in quanto l'ultima fu la sfortunata e bellissima A220.

Sotto il profilo meccanico, l’Alpine A460 riprende il motore Nismo VK45DE  V8 4.5 che equipaggiava l’A450b. Generato dall’Alleanza Renault-Nissan, questo motore da  460 cv con coppia di 570 Nm è associato a un cambio sequenziale XTrac a sei rapporti.

Il telaio della vettura ha una struttura a nido d'ape in alluminio e carbonio, mentre l'impianto frenante è rappresentato da quattro freni a disco carboceramici ventilati.

Impegnata con i colori della Baxi DC Racing Alpine, la vettura numero 35 è nelle mani del francese Nelson Panciatici – pilastro del team dagli inizi del programma nel 2013 – e dei cinesi David Cheng e Ho-Pin Tung. vettura numero 36 è stata invece assegnata all'equipaggio compsoto dal francese Nicolas Lapierre, dall’americano Gustavo Menezes e dal monegasco Stéphane Richelmi.

Starà a loro tingere di nuovo di Blue Alpine il campionato Endurance.

L'evoluzione della specie fin'ora

La A460 vista frontalmente

La squadra Alpine al completo

Immagini tratte da Omnicorse.it



Nessun commento :

Posta un commento