domenica 3 aprile 2016

Gran Premio di Formula 1 del Bahrein 2016 : La notte anomala



Meno male che dicono che la Formula 1 degli ultimi anni è noiosa. Questo GP del Bahrein è stato esageratamente pieno di anomalie che hanno reso lo spettacolo più che assicurato.
Così come in Australia, anche qui qualcuno si è dovuto piantare al via ma, sorpresa sorpresa, è toccato proprio alla Ferrari di Sebastian Vettel andare in fumo durante il giro di schieramento, confermando che la nuova vettura ha ancora qualche problemino di affidabilità pur rimanendo un'ottima auto.

La brutta situazione ha spiazzato Kimi Raikkonen che si è fatto sfilare al via, ma anche Hamilton se l'è vista brutta venendo silurato da Bottas e perdendo così numerose posizioni.

E non è nemmeno stato un caso isolato, visto che i primi due giri i piloti hanno deciso di guidare alla NASCAR sportellandosi a destra e sinistra e riducendo il circuito ad un campo minato di pezzi staccati.

In tutto questo Hamilton ha iniziato a fare scintille di fuoco non solo per l'ottima rimonta fino alla terza posizione, ma anche per il fondo della sua W06 che stava perennemente a sbattere sul circuito in conseguenza della botta inferta da Bottas (scusatemi ma non ho saputo trattenermi).

Le Williams si sono fatte vedere alle prime battute del Gran Premio, ma hanno pagato una strategia poco funzionale per i pneumatici e si sono ritrovate a metà schieramento alla fine della gara.

In tutto questo ne ha approfittato un rinato Kimi Raikkonen, il quale non sbaglia un colpo e porta a casa l'onore Ferrari centrando un secondo posto alle spalle di una straordinario Nico Rosberg che fa due su due e si porta a cinquanta punti in classifica generale.

Nella zona punti è successo veramente di tutto alle spalle dei primi tre. Innanzitutto la Haas si dimostra la regina degli outsider arrivando inaspettatamente quinta con un finalmente maturo Romain Grosjean, ma la vera bomba è il primo punto della McLaren-Honda con il debuttante belga Stoffel Vandoorne che si porta a casa il decimo posto.

L'ultima chicca è un eccellente acuto di Pascal Wehrlein che piazza tredicesima la Manor GP, strappandola dalle profonde retrovie.

Il bello è che siamo solo al secondo Gran Premio. ANCORA, NE VOGLIAMO ANCORA DI QUESTE ANOMALIE !

Nessun commento :

Posta un commento