domenica 29 maggio 2016

Saunders-Roe SRA.1 : Il tramonto degli idrocaccia


Dalla nascita della componente militare dell'aeronautica, un particolare tipo di velivolo che ha sempre colpito l'immaginazione dei più fu l'idrocaccia, un idrovolante in grado di ingaggiare tranquillamente un combattimento con un canonico caccia.
Dopo un iniziale boom nel primo conflitto mondiale, questa affascinante tipologia di mezzo è andata via via scomparendo fino alla sua scomparsa poco dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Tra gli ultimi esemplari realizzati vi fu il britannico Saunders-Roe SRA.1, nato da una specifica del '44 relativa ad un idrovolante da caccia a reazione per la RAF.

Pesante circa 8 t, decollò nel '47 ma non ebbe seguito pur essendo un velivolo interessante, in quanto capace di raggiungere, nonostante fosse un velivolo 'a scafo', gli 824 km/h di velocità massima.

L'armamento era composto da 4 cannoni da 20 mm ospitati sopra le prese d'aria, a loro vola presenti nel muso.

Era il primo idrocaccia del mondo con motore a reazione, e anche l'idrovolante più veloce; gli Americani in seguito riprovarono il concetto con il Sea Dart, ben più moderno, ma parimenti privo di successo operativo.

Nessun commento :

Posta un commento