martedì 28 giugno 2016

Grumman X-29 : The Berkut Slayer


Il Grumman X-29 era un aereo sperimentale realizzato dalla Grumman nel 1984.
Lo scopo della sua creazione è stato lo studio delle ali a freccia negativa e delle superfici di controllo delle alette canard in risposta allo sviluppo da parte della Sukhoi dell'innovativo Su-47 Berkut.

La conseguente instabilità aerodinamica rese necessaria l'implementazione di un sistema computerizzato fly-by-wire e della realizzazione di ali in materiali compositi, per poterle rendere più resistenti.

L'aereo fu costruito sulla base di un Northrop F-5 (dopo esser stato scelto in base ad una competizione con il General Dynamics F-16 Fighting Falcon) motorizzato, analogamente al prototipo dell' F5g/F-20 con un singolo motore GE f 404.

La Grumman Aerospace Corporation realizzò due esemplari ed il primo volo fu effettuato nel 1984.
I test sui due aerei andarono avanti per oltre un decennio, e il 13 dicembre 1985 uno dei due esemplari fu il primo aereo con le ali a freccia invertita a superare la barriera del suono.

L'X-29 dimostrò grandi prestazioni di controllo e manovrabilità anche ad un angolo d'attacco superiore ai 45 gradi. In ogni caso, la conformazione delle ali rendeva l'aereo piuttosto instabile e poteva volare solo con correzioni costanti (circa 40 correzioni al secondo) del sistema di controllo di volo computerizzato. Il sistema era costituito da tre computer digitali, sostituiti da tre computer analogici in caso di guasto.

Nonostante gli ottimi risultati conseguiti, si preferì continuare lo sviluppo di aerei con vonfigurazione alare più tradizionale.

Nessun commento :

Posta un commento