lunedì 4 luglio 2016

Toyota GT86 Initial D Concept : Dalla carta al traverso


Nel mondo dell'arte legata al mondo dei motori ci sono delle istituzioni che non tramontano mai, e tra di esse vi è il manga nipponico Initial D realizzato da Shuichi Shigeno e ambientato nel mondo delle corse clandestine giapponesi.
L'auto più famosa del manga è certamente la Toyota Sprinter Trueno AE86 con livrea bianco-nera pilotata dal protagonista Takumi Fujiwara e, con l'avvento della nuova GT86 (erede spirituale della AE86), Toyota GB ha deciso di renderle omaggio.

In che modo? Realizzandone un esemplare unico ispirandola all'originale Trueno. Meccanicamente parlando  l'assetto è stato ribassato grazie a dei nuovi ammortizzatori sportivi TRD, è stata installata una barra duomi Cusco nel vano propulsore, è stato montato un nuovo impianto di scarico in acciaio inox Fujitsubo e, infine, sono stati equipaggiati quattro cerchi sportivi in lega Watanabe.

L'opera di aggiornamento ha previsto anche il montaggio di nuove componenti in fibra di carbonio per alleggerire il peso complessivo e lo smontaggio dello spoiler posteriore. Il tutto viene chiuso da un aerografia ispirata all'originale Sprinter Trueno e da specchietti dotati di nuovo design aerodinamico.

Per la presentazione della vettura è stata fatta l'azzeccata scelta di realizzare alcune strisce del Manga con protagoniste sia la vecchia AE86 che la nuova GT86. Di certo un operazione di marketing di sicuro effetto.

Questa prospettiva è veramente evocativa a mio dire

Il modello originale della Initial D Conept

Cosi di traverso che si potrebbe infiammare l'immagine


Immagini tratte da Motori.it



Nessun commento :

Posta un commento