giovedì 4 agosto 2016

Bristol Bullet : Duri a morire


Dopo un travagliato periodo in cui non si capiva se sarebbe morta o no, la britannica Bristol si ripresenta nuovamente al pubblico per il suo settantesimo compleanno per far vedere che è ancora viva e vegeta.
Ma soprattutto, lo fa presentando la sua nuova Bullet, roadster che combina un design vecchio stile alla moderna tecnologia automobilistica. Tra le soluzioni retrò troviamo le pinne posteriori, chiaro riferimento alla Bristol 405 Drophead, mentre l'attualità è rappresentata da elementi come le luci a LED o il generoso schermo dell'impianto infoitanment a centro plancia. A bordo troviamo un ambiente minimal ma di alta qualità, con finiture in pelle, legno e carbonio.

L'anima di questa inglesissima vettura sportiva e racchiusa in un propulsore BMW V8 4.8 da 370 cv gestito da un cambio manuale che , grazie anche al peso di 1100 kg, riesce a spingere la Bullet da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, con velocità massima di 250 km/h limitati elettronicamente. Non sarà un concorrente di Lotus e Caterham, ma di certo il collo a 180° te lo fa girare quando passa.

Un nome. una lunga storia 

Corpo britannico, anima tedesca

Sembra quasi di essere su un motoscafo

Immagini tratte da Motori.it

Nessun commento :

Posta un commento