giovedì 11 agosto 2016

Deluxe Motorcycles R65 Mad Max : From the Bad Land


Quando uno si mette in testa di costruirsi una Special, solitamente le prova tutte per far apparire il più possibile la propria creazione.
Ma non tutti, come nel caso della siciliana Deluxe Motorcycles. I suoi proprietari hanno infatti deciso di dare nuova vita ad una vecchia BMW R65 ritrovata in un fienile trasformandola in una Special minimalista in puro stile post apocalittico.

Per questo motivo ha assunto il nome di Mad Max (in onore al famoso film australiano), considerando anche il fatto che introno al telaio e al propulsore (uniche componenti originali rimaste della R65) sono stati montati pezzi presi un pò dovunque. Per essere più incisivi, il faro anteriore viene da una vecchia Jeep Wrangler del 1990, il serbatoio a cilindri lungo 60 cm è stato ricavato dal tubo di un acquedotto dismesso e l'impianto di scarico è stato ricavato montando assieme i pezzi di diverse Fiat rottamate.

Il sellino in cuoio almeno non è stato ricavato da una bicicletta, ma è stato realizzato appositamente dalla Bernardi (per assomigliare proprio a quello di una biciletta però...). Il lavoro finito è estremamente spartano, ma rende molto bene l'idea del mezzo costruito in periodo post-apocalittico, come solo i provetti Mad Max potevano realizzare partendo da un puzle di pezzi diversi tra di loro e rimontati insieme.

Quando il post-apocalittico diventa arte

Pronta a far mangiare la polvere alle moto ultra accessoriate

Profili decadenti e funzionali

Spero non pongano mai la domanda su quanto possa essere sicura

Immagini tratte da MotorBox.it


Nessun commento :

Posta un commento