mercoledì 16 novembre 2016

Aermacchi Brezza 150 : Lo scooter con le ali


All'inizio degli anni '60 la Airmacchi aveva ormai consolidato la sua partnership con la Harley-Davidson per l'importazione negli Stati Uniti di moto di piccola cilindrata. Nello stesso periodo l'azienda italiana decise di apportare diverse modifiche alla propria linea produttiva per quanto concerne gli scooter.
In quegli anni i piccoli scooter come la Vespa e la Lambretta andavano per la maggiore e, su insistente richiesta dell'importatore britannico della casa italiana, venne deciso di costruirne un modello simile per "cavalcare l'onda".

Nacque così nel 1963 la Brezza 150, un piccolo scooter ispirato fortemente all'Agrati Capri e destinato prevalentemente al mercato dell'Europa del Nord. Venduto nel solo colore bianco/rosso, era motorizzato con un propulsore monocilindrico a due tempi dalla potenza di poco più di sei cv gestito da un cambio a 3 rapporti che permetteva una velocità massima di 80 km/h grazie anche al peso contenuto di appena 90 kg.

Equipaggiato con un impianto frenante costituito da due freni a tamburo, il Brezzo 150 era stato realizzato basandosi su di un telaio monotrave aperto.

Venne prodotto in poco più di 2.100 esemplari fino al 1966, anche se venne tolto dal listino ufficiale della casa solo nel 1969.

                                       Immagine realizzata da Ligabo e tratta da Wikimedia.org

Nessun commento :

Posta un commento