martedì 29 novembre 2016

Ford Super Falcon XY GTHO Phase III : Quando l'ignoranza australiana incontra l'ignoranza canadese


Sotto sotto ogni paese ha le sue cose ignoranti ed epiche. Gli australiani hanno costruito e costruiscono tutt'ora delle auto così tamarre nelle prestazioni da far impallidire le loro corrispettive americane, mentre i canadesi hanno dalla loro dei piloti dall'indubbia capacità di guida al limite (basta guardare la famiglia Villeneuve). Se poi si uniscono le due cose, il risultato è garantito.
Tutto ciò successe nel 1971, quando la sezione australiana della Ford decise di realizzare una variante ancora più estrema della Falcon XW GTHO Phase II da far competere nella Hardie-Ferodo 500.

Denominata Super Falcon XY GTHO Phase III, implementava il nuovissimo propulsore V8 5.8 Cleveland dalla mostruosa potenza di 600 cv derivato dalla Mustang Boss 302. Tale propulsore era così potente che risultò necessario irrigidire ancora di più il telaio, il quale era solito deformarsi a causa della notevole accelerazione della vettura.

Per pilotare un mostro del genere venne scelto il canadese Allan Moffat, già vincitore della gara dell'anno precedente e campione in carica della South Pacific Touring Series.

La vettura si dimostrò estremamente competitiva, tanto da aggiudicarsi la gara eseguendo una straordinaria tripletta di cui Moffat era l'apice indiscusso.

Nel 1972 la Super Falcon si aggiudicò il South Pacific Touring Series e quattro corse dell'Australian Touring Car Championship, ma il miglior risultato lo si ebbe nel 1973, con la conquista del primo titolo da parte di Moffat con 5 vittorie.

                                                    Immagine tratta da Pinterest.com

Nessun commento :

Posta un commento