mercoledì 9 novembre 2016

Revenge Verde Supercar : L'ecomostro statunitense


Negli Stati Uniti, patria di propulsori che non sanno minimamente cosa sia una normativa sulle emissioni nocive, avviene ogni tanto che se ne escano con delle trovate molto ecologiste per quanto concerne il settore dell'Automotive.
Tralasciando la famosa Tesla, ci fu nel 2010 anche un tentativo di realizzare una vettura sportiva con alimentazione ibrida poco prima del lancio della Famosa Porsche 918.

Era chiamata Revenge Verde Supercar, e prometteva di essere l'alternativa ecologica alle sportive tradizionali come la Lamborghini Gallardo.

Progettata da Peter Collorafi, era basata sul telaio in allumino di una Ford GT ricoperto da una carrozzeria in fibra di carbonio per contenere al massimo il peso complessivo della vettura.

Sotto il cofano motore venne invece installato un propulsore ibrido HP2ge capace di erogare la potenza di 400 cv ed assicurando un accelerazione da 0 a 100 km/h in 5 secondi con un consumo di un litro per cinquanta chilometri di percorrenza. Gestito da un cambio sequenziale a sei marce, era accoppiato con un impianto frenante a disco realizzato dalla Brembo.

La produzione prevista era di 3000 unità per il mercato globale, ma purtroppo la vettura rimase allo stato di prototipo per motivi economici.

Profilo della Verde


La sezione posteriore della Verde

                                                           Sezione anteriore della Verde

Immagini tratte da Omniauto.it  

Nessun commento :

Posta un commento