venerdì 20 gennaio 2017

ZIL 112S : Al di la del muro


A molti l'Unione Sovietica è sempre apparsa come la patria del comuniso e delle super armi, ma anche li nacquero vetture sportive di particolare pregio.

 La migliore fu forse la ZIL 112S. Derivata dall'esperienza della "ZIL 12/4" del 1958, la "112S" aveva abbandonato la carrozzeria in vetroresina per adottarne una in lamierato leggero.

La linea è chiaramente ispirata ad altre autovetture da corsa del periodo, ed in particolare tentava di rifarsi alle Lancia D24, molto famose in U.R.S.S. per aver surclassato le concorrenti "imperialiste" nella Carrera Panamericana del 1953.

Dotata di un motore V8 di 6.000 cm³ con distribuzione ad aste e bilancieri, derivato dal propulsore del modello "111" berlina, la ZIL 112S può contare su una potenza di oltre 200 cv che le consente una velocità massima superiore ai 250 km/h.

Dopo alcune vittorie in competizioni effettuate nei paesi d'oltrecortina e alcune partecipazioni alle gare europee di categoria "Sport" senza conseguire risultati apprezzabili, lo sviluppo della vettura venne però abbandonato.

Nessun commento :

Posta un commento