mercoledì 22 febbraio 2017

Dodge Charger RT Concept : Il terzo avvento


Nel mondo delle Muscle Car, la Dodge Charger rappresenta la risposta portata dalla casa di Auburn Hills alla Mustang realizzata dalla Ford nella metà degli anni '60.
La fine degli anni '70 segno però anche per lei la via del declino, in quanto le nuove normative anti-inquinamento, la crisi petrolifera e gli ingenti costi di gestione condannarono a morte la prima generazione delle tipiche auto sportive statunitensi.

Nel 1983 la Dodge decise di rispolverare il marchio Charger affibbiandolo però ad una piccola coupè compatta che nulla aveva a che spartire con la famosa progenitrice, tanto da essere levata dal listino già nel 1987.

Nel 2000 si iniziò però a pensare a realizzarne una terza serie che fosse più consona all'immagine sportiva del nome Charger, e per questo motivo la casa americana decise di costruirne una concept che la reinterpretava come possibile berlina sportiva ad elevate prestazioni che sfruttasse un'nuovissimo sistema di alimentazione.

Denominata Charger R/T Concept, era  dotata di un propulsore V8 4.7 alimentato a gas naturale dalla potenza di 325 cv in grado di far accelerare la vettura da 0 a 100 km/h in 5,3 secondi. Il motore era poi gestito da un cambio manuale a 5 rapporti. Il design era estremamente aerodinamico, tanto da presentare un cx molto basso.

Purtroppo il progetto naufragò per gli alti costi di sviluppo del nuovo sistema di alimentazione. Ma per fortuna non affondò anche il nome Charger, che ritornò alla luce nel 2006 con la definitiva III° generazione, dotata però di propulsori più canonici e di un design più muscoloso.

Nessun commento :

Posta un commento