venerdì 17 febbraio 2017

Holden Efijy : Dagli anni '50 con furore


L'inizio degli anni 2000 rappresentò la rinascita di molte icone automobilistiche statunitensi come la Ford Mustang, la Chevrolet Camaro e la Dodge Challenger. Questo ritorno al passato alla fine si estese anche in Australia in quanto la maggior parte delle aziende produttrici di automobili della patria di canguri e di proprietà americana.
In particolare, nel 2005 la Holden (appartenente alla General Motors) decise di lanciare una magnifica concept car alla vecchia maniera al salone automobilistico di Sidney.

Denominata Efijy, riprendeva e rielaborava in chiave moderna il design dell'originale Holden FJ degli anni '50. Progettata dallo stesso team che stava lavorando all'epoca anche sulla nuova generazione della Commodore, la vettura venne realizzata sfruttando il pianale della Chevrolet Corvette C5.

Dotata di un corpo vettura in alluminio, la Efijy era motorizzata con un propulsore V8 LS2 6.0 da 645 cv di potenza con coppia 775 Nm gestito da un cambio automatico elettronico a quattro rapporti. Per gestire al meglio la potenza del motore i tecnici australiani provvidero a montare nuove sospensioni sportive regolabili e freni a disco ad alto rendimento.

Gli interni erano estremamente raffinati con l'impiego di pelle pregiata e l'impianto di illuminazione usufruiva della tecnologia LED. Nonostante il buon successo presso il pubblico e la stampa, la vettura non venne mai prodotta in serie.

Gli interni della Efijy

La sezione posteriore della vettura

Il grande cuore made in General Motors

Immagini tratte da SeriousWheels.com

Nessun commento :

Posta un commento