martedì 14 marzo 2017

Aston Martin Valkyrie : V for Aston Martin

Comincio a pensare che alla Aston Martin abbiano visto fin troppe volte il celebre film V for Vendetta, altrimenti non mi spiego perchè le loro ultime creazioni siano tutte state designate con nomi che cominciano con la lettera V. Non fa eccezione neanche la loro ultima nata, la mastodontica Valkyre. Realizzata in collaborazione con la Red Bull Racing ed inizialmente designata AM-RB 01, si concretizza come risposta della casa britannica alle supercar di ultima generazione, ma con una marcia in più. 

Innanzitutto colpisce particolarmente l'impostazione aerodinamica della vettura, frutto di decine di ore di studio in galleria del vento che si sono tradotte in un design privo di appendici aerodinamiche troppo sporgenti ma che implementa un complesso sistema di vistose prese d'aria che hanno il compito di raffreddare le componenti vitali del mezzo.

Motorizzata con un propulsore Cosworth V12 6.5 da 1000 cv di potenza, la vettura può vantare rispetto alla più blasonata Bugatti Chiron da 1500 cv un miglior rapporto peso potenza. Grazie all'impiago massiccio di materiali ultraleggeri la Valkyrie pesa appena 1000 kg, stabilendo così l'eccellente rapporto 1:1 tra peso e potenza. 

Prodotta in appena 150 esemplari alla vertiginosa cifra di due milioni e mezzo di euro, la nuova Aston promette di stupire. La vedremo mai anche a Le Mans? Lo spero con tutto il cuore.

Dettaglio della sezione superiore della vettura

Dettaglio della sezione posteriore della vettura

Dettaglio della sezione laterale della vettura

Immagini tratte da Motori.it 

Nessun commento :

Posta un commento