martedì 11 aprile 2017

Jeep Luminator : The Off-Road Powerhouse


Girare in auto di notte può essere rischioso senza l'adeguato sistema di illuminazione, e ancora più pericoloso è avventurarsi al buio su percorsi estremamente sterrati.
Per questo motivo la Jeep ha presentato tra le varie concept esposte all'annuale Easter Jeep Safari di Moab  la propria Luminator.

Basata sulla Wrangler JK Unlimited, la vettura è motorizzata dal classico propulsore Pentastar 3.6 che viene gestito da un cambio manuale a sei rapporti.

Esteticamente, la Luminator presenta dei passaruota allargati per ospitare i nuovi pneumatici da off-road estremo e un nuovo paraurti anteriore equipaggiato con un verricello.

Anche le sospensioni sono state rinforzate, ma l'aspetto più curato del veicolo è l'impianto di illuminazione. Quest'ultimo comprende infatti, oltre ai soliti fari, luci antisassi magnetiche nel sottoscocca, proiettori potenziati a doppio uso da 7 pollici, mini torce installate sul montante A e illuminazione ausiliaria sul paraurti frontale con fendinebbia orientabili a seconda dell'angolo di sterzata. Incluso nel prezzo vi è anche un'altamente sfizioso visore termico per assicurarsi di non investire nemmeno per sbaglio qualche sbadato animaletto.

Tutto questo ben di dio è anche in parte merito nostro in quanto è stato progettato dalla divisione Automotive Lighting dell'italianissima Magneti Marelli. Di certo il sistema di illuminazione maggiorato garantirà una percorrenza più sicura, ma è sempre bene non sfidare troppo i percorsi sterrati.

Dettaglio degli pneumatici della Luminator

Il nuovo paraurti anteriore

Dettaglio della sezione posteriore

Profilo posteriore della Luminator

Immagini tratte da TopSpeed.com

Nessun commento :

Posta un commento