venerdì 19 maggio 2017

AM General Humvee C-Series : La seconda resurrezione


Certe icone dell'automobilismo sono davvero dure a morire. Alcune lasciano un segno indelebile nella storia, mentre altre continuano ad essere costruite a più riprese.


Tra queste vi è il granitico Humvee. Nato come progetto militare della AM General per dotare l'esercito statunitense di un veicolo adatto a muoversi su ogni terreno in qualsiasi condizione, venne realizzato anche in versione civile con il nome di Hummer H1 tra il 1992 e il 2004.

Nel 2006 si tentò una prima rimessa in linea del modello con l'aggiornamento Alpha, ma la produzione si arresto dopo appena 728 esemplari costruiti nell'arco dell'anno.

Da allora la Hummer ha prodotto fino alla sua chiusura nel 2010 solo i modelli H2 e H3, i quali si discostavano notevolmente dalla filosofia costruttiva dell'originale H1.

I fan di quest'ultimo sono ancora numerosissimi in tutto il mondo e per venire loro incontro l'AM General decise nel 2015 di progettarne una nuova versione rivista e corretta.

Il frutto di due anni di lavoro è stato presentato al salone automobilistico di Shanghai e prende il nome di Humvee C-Series.

Praticamente identico in estetica all'originale H1, il C-Series viene mosso da un gigantesco propulsore V8 6.2 da 430 cv di potenza con coppia di 575 Nm gestito da un cambio automatico a quattro rapporti.

La struttura del veicolo poggia su di un  telaio in acciaio ricoperto da una carrozzeria formata da pannelli d'alluminio rivettati, mentre l'impianto di illuminazione è rappresentato da fari che usufruiscono della tecnologia LED.

Ovviamente i consumi sono rimasti quelli di una petroliera a pieno carico, tanto da dover montare un serbatoio principale e due ausiliari per permettere al C-Series di percorrere 800 km con un pieno.

Vi conviene comprarlo solo se avete in mente di invadere qualche paese ricco di petrolio per avere il pieno a prezzo popolare. E non vi sognate nemmeno di montarci un impianto a GPL. Seriamente, lo fareste davvero su una macchina del genere?

Nessun commento :

Posta un commento