giovedì 18 maggio 2017

Duckhams LM Cosworth : I petrolieri dell'Endurance


Nel 1972 i geniali regolamenti della FIA limitarono notevolmente il campo per quanto concerne la categoria Sport Prototipi, in quanto la vittoria se la potevano agevolmente giocare solamente i possessori di vetture realizzate da Ferrari, Alfa Romeo, Mirage e Matra, le quali disponevano dei migliori propulsori 3 litri in circolazione.



Nonostante questo ci fu chi tentò una "sfida agli dei", e tra questi vi fu il pilota Alain de Cadenet. Sostenuto dalla compagnia petrolifera Duckhams, potè contare sull'apporto del famoso progettista Gordon Murray e della Scuderia Brabham per la costruzione della sua Duckhams LM.

La vettura, costruita attorno ad un telaio monoscocca in alluminio avvolto da un corpo in fibra di vetro, era mossa da un propulsore Ford Cosworth DFV V8 da 445 cv di potenza con coppia di 339 Nm gestito da un cambio manuale a cinque rapporti Hewland.

Portata in gara da de Cadenet in coppia con Chris Craft, la vettura si qualificò 11° in griglia di partenza e terminò in 12° posizione assoluta. Le successive due edizioni della 24 Ore non andarono altrettanto bene in quanto la vettura fu sempre costretta al ritiro.

Nessun commento :

Posta un commento