martedì 23 maggio 2017

Farboud GTS : Dai medicinali alle supercar


Arash Farboud è un manager britannico attivo nel campo farmaceutico che ha sempre avuto il pallino di realizzare prima o poi una supercar. Tale sogno cominciò a prendere forma nel 1999 quando fondò assieme al nonno la Farboud Limited.

Da li a poco tempo iniziò il periodo di progettazione e sviluppo che condusse nel 2003 alla presentazione del primo modello di serie della neonata casa britannica, la GTS.

La scocca era stata realizzata in alluminio e carbonio per abbassare il peso complessivo del mezzo ed era supportata da un telaio con struttura a nido d'ape.

Cuore del mezzo era un propulsore 3.0 biturbo dalla potenza di 430 cv che le permetteva di raggiungere i 300 km/h di velocità massima con accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi.

L'impianto di scarico aveva terminali in acciaio inox, mentre gli interni erano caratterizzati da elementi in alluminio, pelle e Alcantara.

Dopo la presentazione ufficiale avvenuta all'Autosport International del 2003, la vettura non riuscì ad entrare in produzione di serie fino al 2007, quando i progetti vennero venduti alla Farbio Sports Cars.

Nessun commento :

Posta un commento