mercoledì 10 maggio 2017

NextEV Nio EP9 : Il dragone elettrico


Doveva succedere. Si sapeva che prima o poi doveva succedere ma non mi aspettavo che sarebbe successo così presto. Un bel giorno ti svegli e vieni a sapere che i cinesi sono impazziti di punto in bianco.


Sono anni ormai che ci hanno abituato alla loro produzione di autovetture spudoratamente copiate a quelle dei maggiori brand automobilistici e più inquinanti di un fabbrica dell'età vittoriana, ma ora hanno deciso di stupire il mondo presentando la supercar elettrica più veloce del mondo.

Fa strano leggerlo, ne sono conscio, ma lo hanno fatto davvero e per di più il design è originale ed anche bello accattivante.

Parliamo della Nio EP9 prodotta della NextEV, squadra sportiva cinese campione che fa capo alla Tencent, un colosso industriale specializzato nell'intrattenimento digitale e nella produzione di cellulari.

Cuore di questa supercar affinata per ore in galleria del vento sono quattro propulsori elettrici alimentati da due batterie agli ioni di litio con raffreddamento ad acqua. La potenza totale sprigionata dal loro funzionamento in tandem è di 1360 cv con coppia di 1470 Nm, numeri mostruosi che spingono questo missile da 0 a 100 km/h in appena 2,7 secondi con una velocità di punta di 313 km/h.

Questa centrale elettrica con le ruote non è solo velocissima ma è anche parsimoniosa nei consumi, in quanto assicura una percorrenza massima di 426 km e una ricarica completa delle batterie in appena 45 minuti.

Se non fossero bastati questi meri dati a smascellare gli appassionati di auto, la NextEV ha pensato anche di dimostrare le capacità della sua EP9 facendola scendere in pista al Nurburgring con risultati straordinari.

E' stato infatti stabilito il sesto miglior tempo assoluto con uno strabiliante 07:05:12, battendo rivali molto blasonate come la Nissan GT-R Nismo. Che sia la volta buona che i cinesi inizino a costruire finalmente automobili decenti?



Nessun commento :

Posta un commento