domenica 23 luglio 2017

Killen K16 : I tempi anticipati


Tom Killen era un ex ingegnere meccanico che collaborò con la britannica Jensen tra gli anni della seconda guerra mondiale fino al 1966.
Durante il periodo di lavoro presso l'azienda inglese e anche successivamente alla sua fuoriuscita, il progettista originario di Erdington aveva portato avanti la costruzione di una serie di vetture sperimentali con la collaborazione di alcune fabbriche specializzate in componentistica automobilistica.

Di questa serie di prototipi uno in particolare desta attenzione per l'innovatività che denotava al momento della costruzione avvenuta nel 1970.

Di tratta della K16, una piccola roadster costruita dalla Springbok Engineering di Sutton Coldfield seguendo i progetti forniti da Killen.

Basata sulla meccanica e sul propulsore della Austin Mini Cooper S, era spinta da un motore 1.2 dalla potenza di 71 cv posto nella sezione posteriore della vettura. Attorno ad esso venne costruito un telaio tubolare avvolto da una carrozzeria in fibra di vetro estremamente aerodinamica, tanto da avere un coefficiente aerodinamico di appena 0,27 cx. Così configurata la vettura poteva vantare un accelerazione da 0 a 100 km/h in 8 secondi anche grazie al peso contenuto ad appena 550 kg.

Costruita in un solo esemplare, era estremamente in anticipo sui tempi tanto da anticipare le moderne roadster a due posti secchi come la  Mazda MX-5


Nessun commento :

Posta un commento