giovedì 20 luglio 2017

March 751 : La lunga marcia per la storia


Alla fine della stagione 1974 la March usciva da una stagione abbastanza deludente dove la sua 741 non era riuscita ad imporsi sulla concorrenza ottenendo solo tre piazzamenti con il miglior piazzamento ottenuto da Hans-Joachim Stuck con un 4° posto al GP di Spagna.
La situazione era intollerabile e l'azienda britannica affidò al progettista Robin Herd il compito di realizzare una vettura più competitiva. Egli, basandosi sulla vettura del precedente anno progettò la nuova 751 costruendo il telaio monoscocca in alluminio attorno al classico propulsore Ford Cosworth DFV V8 che veninva gestito da un cambio manuale a sei rapporti Hewland FG 400.

Come piloti vennero ingaggiati Vittorio Brambilla per il team Beta, Lella Lombardi e Hans-Joachim Stuck per il team Lavazza e per il team Panske Mark Donohue e John Watson.

La stagione fu nettamente migliore della precedente, con Vittorio Brambilla vincitore del Gran Premio d'Austria conquistato sotto una pioggia battente e sospeso all'altezza del 29° giro a causa delle proibitive condizioni climatiche. Fu la sua unica vittoria nella sua carriera nella massima formula durata sette anni.

Vi fu anche il sesto posto di Lella Lombardi nel tragico Gran Premio di Spagna, che la laureò prima donna a conquistare punti nel mondiale di Formula 1.

Alla fine del campionato la March ottenne l'ottavo posto in classifica finale, superando la Williams di appena un punto e mezzo.

Nessun commento :

Posta un commento